banner homepage (2)

 
 

Attività per i gruppi e la didattica scolastica

Su prenotazione, le dimostrazioni di Arti e Mestieri, sono rivolte a comitive e scolaresche e prevedono, durante la visita guidata all'interno del parco museo, l'incontro con gli artigiani che rinnovano il rito degli antichi saperi. Gli spazi della vecchia azienda tornano alla vita: la molitura del grano con la mola asinaria; la lavorazione del pane carasau; la produzione del formaggio; la ferratura del cavallo, la filatura e tessitura, trasmettono al visitatore conoscenze millenarie: suoni, profumi e sapori della civiltà barbaricina.

 Il parco museo "S'Abba Frisca", consiglia alle scolaresche di ogni ordine e grado, come integrazione alla visita guidata, la scelta dei Laboratori all'interno della propria Fattoria Didattica. L'impostazione di tali attività viene definita in base all'età e alle esigenze dei gruppi classe.

 Scarica la nuova offerta didattica realizzata in collaborazione con l'Acquario di Calagonone

Dimostrazione di arti e mestieri

ESTRAZIONE DELL'ACQUA CON LA NORIA

La Noria è un’antica macchina a trazione animale per l'estrazione dell'acqua dal pozzo usata in Sardegna nella seconda metà dell'ottocento. Tramite una catena di anfore in terra cotta l’acqua viene spinta attraverso una condotta sotterranea fino al lavatoio in pietra.

 

MOLITURA DEL GRANO CON LA MOLA ASINARIA:

Nel cortile del contadino, un docile asinello di razza sarda, aziona con semplicità la macina in pietra, trasformando il grano in farina che una volta setacciata, viene impiegata per la panificazione. Alla fine del suo breve lavoro, l’asino viene premiato con delle carrube. A questo punto la guida descrive quanto fosse di vitale importanza questa attività nell'economia familiare.

 

LAVORAZIONE DEL PANE CARASAU:

Nella vecchia cucina del pane carasau, si assiste alla panificazione. Una volta lievitato e lavorato in sottili sfoglie di forma circolare, il pane viene cotto nel forno a legna: i visitatori assistono ai due passaggi essenziali che precedono la “biscottatura”. Infine con la degustazione si apprezza, dialogando con le massaie, il pane dei pastori.

 

FERRATURA DEL CAVALLO:

Una volta sistemati gli attrezzi da lavoro, il maniscalco, all'ombra di un pino secolare, procede a pulire e limare gli zoccoli del cavallo, prima della ferratura. A questo punto la guida e lo stesso maniscalco descrivono l'animale e i benefici della ferratura.

LAVORAZIONE DEL FORMAGGIO:

Dopo aver visitato le capre nel recinto, davanti al vecchio capanno del pastore (cuìle), si procede alla cagliata del latte. Il pastore, una volta completate le fasi di lavorazione del formaggio, offre un assaggio del prodotto, ai visitatori, rispondendo ad eventuali domande.

FILATURA E TESSITURA

Nella sala dedicata alla lavorazione della lana si assiste alla filatura e si dialoga con chi fin da bambina ha acquisito una grande manualità nell’utilizzo del fuso e della conocchia. Preparato il filato, si procede con la tessitura: viene messo in funzione l’antico telaio in legno, nel quale lentamente prendono forma panni e tappeti.

 

La Fattoria didattica e i suoi laboratori

"LE RAZZE EQUINE"

Tale laboratorio ha l’obiettivo di scoprire le caratteristiche delle diverse specie equine: il cavallo, l'asino sardo, l'asinello dell'Asinara e il bardotto, si osservano le differenze e l’utilizzo che di questi animali si faceva in passato.

"L'ACQUA E LA VITA"

Le fontane: l’acqua sgorga e se ne osservano le caratteristiche (incolore, inodore, insapore). Le cascate: il suono e le piante che le circondano; Il laghetto: gli animali e le piante acquatiche. L’acqua è un bene prezioso e non va sprecato perché è fonte di vita: semina e innaffiatura.

"ALBERI ARBUSTI ED ERBE"

“Alberi, arbusti ed erbe”: le specie della macchia mediterranea a S’abba frisca. Raccolta di campioni di piante: osservazione di foglie, fiori, frutti, stelo, radici; classificazione (latino, italiano, sardo); note etnobotaniche;

"VISITA GUIDATA IN INGLESE"

Particolarmente indicata per l’apprendimento delle nostre tradizioni e la comunicazione delle stesse in lingua straniera, viene adattata al livello di conoscenza degli studenti. Per effettuare la visita in Inglese, non è necessario conoscere perfettamente la Lingua; l’attività nasce infatti con lo scopo di acquisire il lessico legato all’ambiente e alla cultura sarda; è rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado.

 

 

 
Pin It

Attività al Museo

Gruppi e didattica

Su prenotazione, le dimostrazioni di Arti e Mestieri, sono rivolte a comitive e scolaresche e prevedono, durante la visita guidata all'interno del parco museo, l'incontro con gli artigiani che rinnovano il rito degli antichi saperi. Gli spazi della vecchia azienda tornano alla vita: la molitura del grano con la mola asinaria; la lavorazione del pane carasau; la produzione del formaggio; la ferratura del cavallo, la filatura e tessitura, trasmettono al visitatore conoscenze millenarie: suoni, profumi e sapori della civiltà barbaricina.

Leggi tutto